Journées du Patrimoine 2012

Decisamente il mese di settembre non è fatto per stare a casa, nemmeno un w-end.

Il 15 e il 16 settembre si festeggiano in tutta europa le Journées européennes du patrimoine. Evento culturale della rentrée, le giornate testimoniano l’interesse dei francesi per la storia e per l’arte. Il patrimonio proposto ai visitatori è diversificato; architettura civile o religiosa, attività industriali o agricole, parchi e giardini, siti archeologici, patrimonio letterario …

Allora pronti via, e soprattutto tanta pazienza per le code che vi troverete ad affrontare.

La Nuit des Musées 2011

Se ormai vi siete abituati a questa simpatica ricorrenza non potete mancare la settima edizione della Nuit des Musées sabato 14 maggio.

Migliaia  di  musei aperti per buona parte della notte in tutta Europa. A Parigi e in Ile de France solo l’imbarazzo della scelta. Continua a leggere

Fete de la Nature 2010 e Nature Capitale

Con la grande speranza che il prossimo w-end faccia finalmente un po’ piu’ caldo e bello, dal 19 al 23 maggio si festeggia in tutta la Francia la Fete de la Nature.

Un’occasione per tutti per scoprire i tesori naturali che arricchiscono questo paese. Sicuramente troverete un parco o un giardino vicino a casa dove assistere a qualcosa di interessante. Continua a leggere

Vacanze di febbraio: cosa fare con i bambini a Parigi

Chi mi segue da un po’ sa che in Francia dopo 6 settimane di scuola, ne arrivano sempre due di vacanza. Per allungare un po’ la alta stagione,  sono scaglionate e qui a Parigi incominciano da sabato 20 febbraio. Continua a leggere

Prima domenica del mese : Musei nazionali gratis

La prima domenica del mese i musei nazionali sono gratis. E ho scoperto che con il braccino corto non ci sono solo io.

Sicchè se volete approfittare di questa bella iniziativa il consiglio è di muoversi molto ma molto presto, soprattutto se pensate di andarci con dei bambini. A volte pero’ con la prole a carico si ha diritto ad un’entrata riservata.

Mi è successo il mese scorso al Museo d’Orsay dove in coda  c’erano diverse centinaia di persone (non scherzo).Ero pronta a rinunciare quando mi sono accorta che da un’entrata secondaria (quella per i biglietti in pre-vendita) facevano entrare famiglie con bambini.   

 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 156 follower